Tra le misure adottate da molte Banche Centrali per rispondere agli effetti negativi della Grande Recessione, quella di fissare tassi di interesse nominali negativi sui depositi ha sicuramente pochi precedenti, e importanti quanto poco esplorate conseguenze sulle decisioni in tema di asset allocation. Dopo una analisi del quadro macroeconomico per comprendere le ragioni e l’impatto aggregato delle scelte delle Banche Centrali, in questa ricerca analizziamo l’evoluzione più recente nelle scelte di investimento e risparmio di famiglie, imprese e intermediari. In secondo luogo, analizziamo gli effetti dell’introduzione di tassi di interesse negativi all’interno di modelli di allocazione di portafoglio standard, e in modelli costruiti secondo la teoria della finanza comportamentale.

8 aprile 2016

Leggi tutto